Docente di sostegno: come si utilizza se alunno si ritira o fa assenze prolungate

Utilizzazione insegnanti di sostegno
L’intesa raggiunta tra le OO.SS. rappresentative, FLC CGIL, UIL Scuola, SNALS e GILDA UNAMS e la parte pubblica, l’8 luglio 2019 presso l’Ufficio scolastico regionale per la Sicilia, affronta la procedura dell’utilizzo del docente di sostegno nel caso in cui l’alunno disabile si assenti da scuola per lunghi periodi o che lo stesso venga trasferito oppure si ritiri.
In particolare, le parti hanno concordato che il docente assunto a tempo indeterminato, in servizio su posto di sostegno, ove si verificassero lunghe assenze degli alunni diversamente abili presenti nelle classi assegnate, sarà utilizzato da dirigente scolastico preferibilmente all’interno delle medesime classi e in subordine nell’ambito della stessa istituzione scolastica, in attività di sostegno o in altre attività deliberate dal Collegio dei docenti all’interno del Piano annuale delle attività dell’istituzione scolastica coerenti con il proprio profilo professionale.
In presenza degli …







Leggi la notizia completa