Una generazione di vuoti per colpa degli smartphone. Lettera

Infatti molti alunni, nelle prime ore di lezione, spesso dormono sul banco e
manifestano uno scarso livello di attenzione. Ciò è veramente preoccupante dal momento che i ritmi di apprendimento e di attenzione dei nostri alunni si sono praticamente annullati e la dimostrazione ci viene dalle indagini demoscopiche condotte dagli enti e agenzie di rilevazione statistica. A causa dell’uso eccessivo degli smartphone i nostri alunni non leggono più giornali e libri, non scrivono affatto, e se lo fanno è soltanto sotto forzatura del docente e manifestano forme di apatia e indifferenza verso tutto ciò che li circonda. Sono continuamente con gli occhi incollati sullo schermo dello smartphone per ore e ore e smanettano continuamente sulla tastiera del telefonino.
È pur vero che gli alunni che oggi frequentano le scuole sono dei nativi digitali e, quindi, con la tecnologia e gli strumenti tecnologici sono dei
veri e propri geni, ma …







Leggi la notizia completa