DSGA, stato di agitazione: lavoro nelle segreterie al limite dell’impossibile

Gli otto punti del documento esplicitano in senso compiuto le ragioni della protesta su aspetti retributivi, giuridici e di corretto funzionamento delle scuole che da troppi anni e con diversi Governi, Ministri e maggioranze parlamentari restano irrisolti.
Il lavoro negli uffici di segreteria – scrive l’ANQUAP – è al limite dell’impossibile ed il personale coinvolto (Direttori e Assistenti) è stanco di subire maltrattamenti economici e angherie burocratiche.
Gli otto punti motivo di agitazione
o stanziamento di apposite risorse finanziarie per il corretto riconoscimento economico delle funzioni effettivamente svolte dai Direttori SGA e dagli Assistenti Amministrativi.
l’urgenza di provvedere alla copertura, dal 1° settembre 2020 di oltre 3.000 posti di Direttore SGA vacanti e disponibili. È indispensabile portare a compimento il concorso ordinario in fase di svolgimento, inserendo nelle graduatorie di merito ad esaurimento tutti coloro che supereranno le prove d’esame e risulteranno in possesso dei titoli richiesti. È, altresì, necessario che …







Leggi la notizia completa