Pluriclassi in paesi di montagna, il Dirigente Scolastico “aiutatemi a salvare le scuole, altrimenti da qui se ne andranno tutti”

Siamo in provincia de L’Aquila. Antonio Lattanzi, 57 anni, già insegnante di Educazione musicale, dirige dal 2017 la sua scuola, anzi i suoi plessi, sei per la precisione, tra sei di scuola dell’infanzia,sei di primaria e due di scuola media.
Un istituto comprensivo che insiste su ben dodici comuni: Ovindoli, Acciano, Tione degli Abruzzi, Fontecchio, Alto, Villa S.Angelo, San Demetrio, S.Eusanio Forconese, Fossa, Ocre, Rocca di Mezzo, Fagnano, Rocca di Cambio. Dodici comuni significano dodici tra sindaci e assessori per la gestione dei servizi, dalla mensa ai trasporti. Ma si fa. C’è gente laboriosa da queste parti.
Sono tutti dei bei borghi dell’Alto Abruzzo.  Attrattivi dal punto di vista turistico, ma che stanno vivendo un progressivo spopolamento anche a causa dell’emigrazione di intere famiglie che non ce la fanno più a sopportare i disagi delle pluriclassi.
Non il freddo, non gli spostamenti di primo …







Leggi la notizia completa