Concorso di colpa nelle aggressioni in reazione a bullismo; ruolo della scuola. Ordinanza della Cassazione

E’ il principio che emerge dalla ordinanza 22541/2018 della Corte di Cassazione intervenuta a dirimere un caso di reazione violenta, avvenuto a due passi dalla scuola, da parte di un ragazzo bullizzato.
Il ruolo della scuola e quello dei genitori
L’ordinanza, molto lunga e articolata, chiarisce che il principio applicato non può essere considerato valido in qualsiasi caso di violenza ma bisognerà considerare di volta in volta i contesti in cui avviene l’aggressione. A circoscrivere la situazione è proprio il fattore bullismo da cui è scaturita la reazione e l’assenza totale di una presa di posizione dell’istituto scolastico nei confronti dei bulli e contro il fenomeno che ne deriva. La Cassazione ha infatti ritenuto “doveroso che l’ordinamento si dimostri sensibile verso coloro che sono esposti continuamente a condizioni vittimizzanti idonee a provocare e ad amplificare le reazioni” soprattutto nei casi in cui la vittima “venga lasciata …







Leggi la notizia completa