Bocciato alle elementari, genitori ricorrono e vincono. Ecco perché

Fatto
La famiglia della minore non ammessa alla classe successiva di una scuola primaria rilevava di essere stata convocata dalla Dirigente scolastica per un incontro scuola famiglia, alla presenza dei docenti di classe e della Referente BES dell’Istituto scolastico; che, soltanto a seguito di tale incontro, gli istanti sarebbero stati informati dell’intendimento del consiglio di classe di non ammettere la loro figlia alla classe successiva; di non essere stati mai preavvisati, nel corso dell’anno scolastico, delle eventuali problematicità che potevano riguardare la figlia. Per i giudici il ricordo è fondato.
La normativa
“Osserva, anzitutto, il Collegio che l’art. 3 del D.Lgs. 13 aprile 2017, n. 62 intitolato: Ammissione alla classe successiva nella scuola primaria stabilisce al primo comma che: “Le alunne e gli alunni della scuola primaria sono ammessi alla classe successiva e alla prima classe di scuola secondaria di primo grado anche in presenza di livelli di apprendimento …







Leggi la notizia completa