Oliva (TReelle): servono insegnanti di qualità, non coprire posti di lavoro

E’ quanto affermato in un editoriale pubblicato sul Corriere della Sera a firma di Attilio Oliva. Lo spunto di tale riflessione nasce dalla notizia dell’accordo siglato fra il Miur e i sindacati con l’immissione in ruolo per il tramite di un percorso facilitato di 50.000 docenti. “Altrettanti posti – si legge nell’articolo di Oliva – appena poco prima, erano stati riservati alle maestre prive di titolo e già bocciate dal Consiglio di Stato, che il governo e i sindacati hanno voluto a ogni costo ripescare“.
L’autore dell’articolo intravede in queste azioni il conflitto di salvare il posto di lavoro e la qualifica selettiva dei docenti. “C’è, in queste decisioni e nelle motivazioni che le sorreggono – si legge – un duplice errore: quello di mandare in cattedra persone non abbastanza vagliate (o solo autocandidate) e quello di mettere sullo stesso piano l’interesse, rispettabile, a un posto di lavoro …







Leggi la notizia completa