Pubblica amminstrazione, 250mila assunzioni in vista. Per la scuola 100mila

500mila pensionamenti
Assunzioni bloccate”, pensioni di vecchiaia, ‘opzione donna’, anticipate e ‘quota 100’ circa 500mila dipendenti pubblici nell’arco dei prossimi 3-4 anni avranno maturato i requisiti per ritirarsi”. Così la ricerca, Uscite che potranno essere sostituite da nuovo personale grazie allo sblocco del turnover.
“Le amministrazioni più colpite – come rileva lo studio – sono state le Regioni e autonomie locali, la sanità e i ministeri”, viene sottolineato.
250mila assunzioni necessarie
E ancora, si rimarca, “il rapporto tra chi lavora nel pubblico e il resto degli occupati in Italia è di 13 a 100, lontano dai livelli della Francia (20 a 100). Ecco che se nella P.a “volessimo raggiungere le dotazioni organiche stimate come adeguate ai carichi di lavoro attuali servirebbe assumere in più oltre 250 mila persone”.
Modificare le regole
Tuttavia, secondo lo studio, “se non si modificheranno le modalità di ingresso, gestione e sviluppo del personale, la sostituzione rischia di non essere una reale …







Leggi la notizia completa